Apple Keynote Event: Ecco il nuovo iPad, fra delusioni e scetticismo vediamo il nuovo tablet Apple [Aggiornato 4G LTE]

Quello tenutosi ieri sera (ora italiana) allo Yerba Buena Center di San Francisco è stato un evento veramente molto atteso da tutti i fan della Apple, fan che (per la seconda volta) si trovano molto probabilmente delusi dalle novità presentate.

L’iPad era il dispositivo più atteso di tutta la serata, da tempo si parlava di iPad 3 con straordinarie novità e invece non ci è stato concesso neanche un iPad 2S, semplicemente “Il nuovo iPad”.

Cosa significa? Che razza di nome è per un prodotto? Specialmente di un prodotto così!

Mi immagino già la scena: “Oh ma che bello hai comprato l’iPad 2!”, “Nono questo non è il 2, è il nuovo iPad!”. Noi puntualmente con un’espressione incerta fra lo stupore e la perplessità non sapremo cosa rispondere.

 

Ma veniamo alle novità e vediamo il perché di questa diffusa delusione.

Le “straordinarie” e “rivoluzionarie” (a Cupertino ormai è rivoluzionario anche il tostapane) caratteristiche introdotte sono:

- il “fantasmagorico” processore Apple A5X

- il (mezzo) display retina

- la rete 4G LTE

- Siri (ma giusto un pezzetto)

- Fotocamera rinnovata

Processore:

personalmente non mi aspettavo un quad-core già quest’anno, sebbene altre case lo montino già sui loro device, ma almeno un A6 da 1.5 Ghz era d’obbligo. Invece niente, troviamo un Apple A5 sotto steroidi (neanche più di tanto) di ignota velocità. A quanto si è capito è più veloce giusto il minimo indispensabile per supportare lo pseudo retina display che monta. Possiamo dire che la grafica è quad-core e che Apple afferma che sia parecchio più veloce del Nvidia Tegra 3!

 

 

 

Display:

ad un bel momento sul palco compare la foto dell’occhio multicolor che identifica il display retina, ci siamo direte voi. Ebbene no. Quello presentato è stato chiamato si retina display, ha si una risoluzione di ben 2048×1536, ma in fin dei conti la densità di pixel è pari a 264 ppi. Certo il doppio rispetto ad iPad 2, ma se vogliamo fare i pignoli (e facciamolo) il display retina di iPhone ha una densità di ben 326 ppi. Briciole direte voi, vedremo.

 

Fotocamera:

qua abbiamo parecchie novità, sistema a 5 lenti, ottica completamente nuova e sensore rinnovato per permettere ad una maggiore quantità di luce di entrare nell’ottica. Sicuramente avremo foto molto più belle rispetto a quella sottospecie di fotocamera che abbiamo su iPad 2, inoltre supporto ai video 1080p. Davvero il primo della classe in questo.

Rete 4G LTE: (il 4G LTE e supportato solo dalle reti degli operatori AT&T e Verizon negli Stati Uniti; Bell, Rogers e Telus in Canada, Velocità di picco teoriche. Le velocità effettive saranno inferiori.)

insieme ad UMTS e CDMA non poteva mancare la rete 4G LTE. Questa nuova tecnologia di connessione spara l’iPad a 73 megabit per secondo! Davvero impressionante. Nota dolente: in Italia la rete 4G è solo nei nostri sogni, a Torino e Roma si sta testando ma è ancora lontana. Comunque sia è un’innovazione davvero fantastica, nessun paragone si può fare con i precedenti standard di rete.

 

 

Dettaura di Siri:

speravate in Siri anche su iPad? Per noi era certezza e anche qua dobbiamo ricrederci. Siri si intravede, se ne sente giusto la presenza in quanto è presente SOLO la dettatura vocale. Nella tastiera di iPad comparirà l’icona del microfono, noi tappandola col dito potremo far scrivere a Siri ciò che vogliamo.

Ma perché non implementare Siri al completo? Nessun diritto di avere una risposta.

Ricordiamo che per Siri l’unica novità di questo keynote è stata l’aggiunta della lingua Giapponese, nessun riferimento all’Italiano per il momento.

 

Tirando le somme la delusione c’è, obiettivamente si poteva e si doveva, far di meglio. Certo se paragonato ai competitor il nuovo iPad è sulla cresta dell’onda però la faccia bloccata da paresi per lo sconforto rimane. Vedremo come reagirà il mercato a questo nuovo prodotto e sopratutto come reagiranno gli utenti, voglio ricordare infatti che il tanto criticato iPhone 4S è stato l’iPhone più venduto di sempre.

Nonostante tutte le buone qualità del device l’amaro in bocca resta, ma soprattutto una cosa (sarò anche ripetitivo ma bisogna dirla) mi fa pensare: non bastava chiamarlo iPad 2S?

Tag: , , ,