Il nuovo iPad: la batteria che racconta bugie

Il nuovo iPad è appena uscito anche in Italia e già critici si “picchiano” per attribuirgli dei difetti.
Primo fra tutti il problema del wifi a quanto pare già risolto, poi quello dell’eccessivo surriscaldamento ( smentito dalla Apple), ora arriva il problema della batteria.
A quanto pare si tratterebbe di un duplice problema. Da un lato il “new iPad” all’atto di attaccarlo tramite il cavo USB al computer non comincia a caricare (o fa fatica) poiché il metodo di carica utilizzato anche in passato con l’iPad 2 non sarebbe più sufficiente alla nuova batteria. Carica batteria poco potente? Amperaggi sbagliati? Sembra impossibile che la casa di Cupertino abbia commesso errori così grossolani.
Speriamo non ci sia niente di grave, perché quest’aumento del 70% della batteria sembrava una bella novità viste le grandi esigenze del nuovo iPad.


In secondo luogo è stato riscontrato un errore di lettura nella carica. Secondo la “Display-mat” il nuovo iPad continuerebbe a caricare anche dopo che la barra di carica ha raggiunto il 100%, infatti l’assorbimento rimane di 10W per le 2 ore consecutive il raggiungimento del massimo della carica. Solo dopo questi 120 minuti l’iPad smette di prendere energia. Parrebbe un semplice errore matematico risolvibile con un aggiornamento del software.
La Apple a riguardo non ha ancora dato risposte, personalmente non ho riscontrato questi problemi (tranne l’ultimo citato perché non abbiamo potuto verificare) ma fra display gialli, processori surriscaldati e batterie scherzose anche quest’anno abbiamo santificato l’iPad con le dovute critiche. Personalmente l’unico vero difetto di questo novo dispositivo sono i colori del display, ne parleremo in successivo articolo di approfondimento.
Stay tuned!